Submit Your Music: come affidare la propria musica a PRELUDIO MUSIC LIBRARY

Logo Preludio Music Library

Le 6 condizioni indispensabili per cedere musica a Preludio

Oggi è sempre più semplice comporre tracce di Production Music e Library da affidare agli editori per la distribuzione. Ma un musicista che volesse affidare le proprie musiche a Preludio, cosa deve fare?

La premessa fondamentale tiene conto di due aspetti: il primo è che Preludio seleziona una ad una le musiche che distribuisce ai propri clienti attraverso Preludio Music Library. Il secondo è che Preludio è un editore ed è associato SIAE.

TRACCE MUSICALI SELEZIONATE

Cosa implica per i nostri clienti il fatto che le tracce incluse nel database musicale Preludio Music Library siano selezionate una ad una?

Anzitutto è garanzia di qualità: non accettiamo tracce che non rispettino determinati requisiti come la coerenza compositiva e la qualità del suono.

In secondo luogo è garanzia di sicurezza: per ogni singola traccia stipuliamo due contratti con i nostri musicisti e pretendiamo l’esclusiva. Le nostre tracce le trovate in Italia solo dentro a Preludio Music Library.

Sicurezza quindi di una licenza senza sorprese, una vera e propria manleva. Ma anche sicurezza che la propria campagna non utilizzi il medesimo brano della concorrenza o di altri prodotti che potrebbero creare confusione nel target.

PRELUDIO è un EDITORE

Cosa implica per i nostri clienti il fatto che Preludio sia un editore associato a SIAE?

La sicurezza di aver depositato tutte le opere e di avere in mano il contratto editoriale con il compositore / autore o il contratto fonografico con i proprietari fonografici delle tracce in questione.

Per i musicisti è invece la garanzia di vedere tutelati i propri diritti ed avere un vero e proprio “agente” che, attraverso il proprio know how e i propri contatti costruiti in anni di lavoro e sacrifici, è in grado di veicolare la musica e trovare maggiori possibilità di utilizzo di quanto il musicista potrebbe fare da solo.

6 CONDIZIONI

Ma vediamo quali sono le 6 condizioni che un musicista deve rispettare per poter cedere la propria musica a Preludio.

  • NO COMMON CREATIVE, NO ROYALTY FREE
  • MUSICISTI ISCRITTI SIAE
  • FIRMA di DUE CONTRATTI
  • ESCLUSIVA
  • ALMENO 30/40 TRACCE
  • METADATA

1) NO COMMON CREATIVE, NO ROYALTY FREE

Non prendiamo musicisti che danno musica alle Royalty Free o che pretendano l’applicazione di licenze Common Creative.

La ragione di questo nostro ostruzionismo è legata alla distorsione gravissima nel mercato che hanno provocato queste licenze. Non crediamo che queste metodologie siano a tutela del diritto d’autore, ma soprattutto che consentano ai musicisti di ottenere un equo compenso. Ci guadagnano solo le piattaforme, che oltretutto non si assumono neanche la responsabilità dei propri contenuti, con gravissimo rischio per i clienti.

Per approfondimenti rimando a questi miei precedenti articoli:
Tutto ciò che dovete sapere sulle musiche Royalty Free
Diritto d’autore: sì solo a chi si assume le proprie responsabilità
Perché NON acquistare musica Royalty Free
Le nuove frontiere della pirateria

2) MUSICISTI ISCRITTI SIAE

Per la ragione qui sopra, i nostri musicisti devono tutti essere iscritti alla SIAE.

Ci si può iscrivere come Associato o come Mandante. In entrambi i casi Preludio può aiutare ad espletare tutte le pratiche necessarie. Se i musicisti sono anche interpreti, Preludio suggerisce loro l’iscrizione anche a una collecting di diritto connesso, fornendo tutte le informazioni e nel caso espletando tutte le pratiche in accordo con la collecting (Nuovo Imaie o ItsRight).

3) FIRMA DI DUE CONTRATTI

I brani ceduti a Preludio devono essere inediti e stipuliamo sempre un doppio contratto: una licenza fonografica di 5 anni che si rinnova di anno in anno e un contratto editoriale.

4) ESCLUSIVA

I brani sono affidati a Preludio in esclusiva. Assolutamente sono da escludere cessioni di file in precedenza ceduti ad altri con titoli diversi. Queste vecchie logiche oggi sono inattuabili anche grazie ai sistemi di detection che pongono il claim ad esempio sulle tracce distribuite attraverso YouTube. Se hai dato i brani a qualche altro editore, escludilo dall’elenco. Devono essere solo per Preludio.

5) ALMENO 30/40 TRACCE

Se sei un musicista e desideri affidare le tue tracce di Production Music a Preludio, seleziona come minimo 30/40 tracce.

6) METADATA

Chiediamo ad ogni musicista di compilare un metadata con tutte le keyword e i tag. È preferibile che lo compili chi ha composto le musiche allo scopo di renderlo più preciso. Ad esempio una determinata traccia potrebbe associarla a determinate immagini che lo hanno ispirato e che potrebbero convogliare, allo stesso modo, un cliente in cerca di quelle suggestioni. La cosa importante, però, non è compilare ossessivamente la totalità dei tag allo scopo di far “affiorare” la propria musica, bensì compilare in modo coerente ed efficace, così che la musica affiorerà nel momento in cui un nostro cliente o un consulente musicale sarà in cerca proprio di quel tag specifico.

Non a caso è proprio “l’efficacia” la forza di Preludio Music Library e che lo rende un database musicale dalla semplicità d’uso veramente unica di cui andiamo fieri ed orgogliosi trattandosi di un nostro progetto, ideato e prodotto in Italia in collaborazione con il Team Axura, e che consente di diffondere la musica italiana in tutto il mondo!

@ 2019 Preludio s.r.l. – Andrea Thomas Gambetti – Tutti i diritti riservati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Posted on 26 Luglio 2019 in Senza categoria

Share the Story

Back to Top