La lezione di Morricone

E il pubblico non c’è. Perché non c’è? Non si può fare pubblicità alla musica quando il pubblico è assente. Non si ascolterà nulla. Il silenzio, dà il silenzio

Ennio Morricone

Trasformare le immagini in suoni e i suoni in immagini.

In questi giorni tutti, nel ricordo del Maestro #EnnioMorricone, comprendiamo pienamente quanto la Musica (con la emme maiuscola) possa contribuire a veicolare un messaggio e quanto essa sia per davvero un’arte che entra con forza negli animi e li unisce nel nome di una bellezza condivisa (cit. SIAE).

Per noi di Preludio, che da sempre lavoriamo nella Musica per l’immagine e da tempo ci interroghiamo sul difficile rapporto tra chi deve scegliere la colonna sonora delle proprie produzioni e la consapevolezza delle proprie scelte, sorge spontanea una domanda.

Qual è stata veramente la lezione di Ennio Morricone?

Noi crediamo che la vera lezione di #EnnioMorricone, argomento da lui stesso più volte affrontato negli ultimi tempi, sia di DARE VALORE alla Musica.

  • Nella Vita
  • Nella Scuola
  • Nel Lavoro

Tutti decantiamo le lodi del Maestro, giustamente, però poi cosa facciamo concretamente per la Musica? L’Italia ha regalato al mondo compositori come Palestrina, Monteverdi, Vivaldi, Verdi, Rossini, Puccini, ecc… ecc… Però poi?

Nella Vita, nella Scuola, nel Lavoro

  • I nostri politici hanno realmente compreso il senso della direttiva europea sul copyright?
  • Nella Scuola che fine ha fatto la Musica?
  • Riusciremo a colmare il “value gap” del digitale e offrire agli artisti un equo compenso?
  • Ognuno di noi acquista un disco per premiare un artista?
  • Ascolta le sue tracce su Spotify?
  • Ci iscriviamo alle sue playlist?
  • Andiamo ai suoi concerti?
  • Mettiamo Mi Piace ai suoi post, ai suoi video, alle sue pagine?
  • Nel lavoro poi siamo coscienti che il diritto d’autore non è una tassa, ma il compenso che spetta agli autori?
  • Vogliamo continuare a trasmettere musica d’ambiente senza pagarla (tutti con Spotify, illegalmente, senza licenza)?
  • Nelle sincronizzazioni vogliamo insistere a chiedere musica “free” impedendo ai compositori di ricevere un equo compenso, deprimendo il talento, la creatività e la produzione di nuovi contenuti?
  • Vogliamo continuare a sottoscrivere abbonamenti PIRATA come quelli di ArtList buttando soldi all’estero per arricchire solo chi è al vertice di quelle organizzazioni PIRATA?

Poniamoci tutte queste domande perché solo con comportamenti coerenti possiamo sperare in futuro di regalare nuove colonne sonore al mondo.

#stopfreeroyalty
#lamusicanonegratis
#404copyright

© 2020 Preludio s.r.l. Andrea Thomas Gambetti – Tutti i diritti riservati

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Posted on 8 Luglio 2020 in Senza categoria

Share the Story

Back to Top
Apri chat
Bisogno di audio? Contattaci subito!
Ciao dal Team Preludio! Bisogno di audio? Contattaci subito e chiedici un preventivo!
Powered by