Posso utilizzare una musica famosa per un video su You Tube?

– Posso utilizzare una musica famosa per un video su You Tube?
Quante volte vi siete posti questa domanda? la risposta è NO, salvo in un caso: che abbiate richiesto le autorizzazioni e, una volta ottenute le stesse, pagato l’eventuale compenso richiesto per le relative licenze per il diritto di sincronizzazione.
-“Ma io pago la SIAE e quindi con la licenza multimediale sono a posto!”.
Sbagliato. Leggete attentamente la licenza e scoprirete che la licenza SIAE copre solo i diritti di “messa a disposizione del pubblico“. Tutti i restanti diritti non sono amministrati dalla SIAE, tra questi il diritto di sincronizzazione.
– “Ma quindi cosa devo fare?”.
Occorre chiedere il permesso al proprietario fonografico e al proprietario editoriale.
– “Metto lo stesso, tanto non se ne accorgeranno mai”.
La maggior parte delle etichette ha stretto un accordo di partnership con YouTube e riceve periodicamente i report delle proprie musiche utilizzate on-line. Ormai è molto facile individuare utilizzi illeciti. In questo caso possono capitare due circostanze, ciascuna con due ipotesi:
1) Il video che utilizza impropriamente la musica è un video “non commerciale”: nella migliore delle ipotesi l’etichetta accetta di mantenerlo on-line e monetizza dalla pubblicità. Compariranno quindi spot e banner. Nella peggiore il video viene bannato.
2) Il video che utilizza impropriamente la musica è commerciale, cioè è volto a presentare anche indirrettamente prodotti, servizi o marchi. Nella migliore delle ipotesi verrete prima o poi contattati con la richiesta di corresponsione dei diritti di sincronizzazione. Nella peggiore verrete contattati dall’ufficio legale.
– “Ma è già alcuni anni che sono on-line, mica possono accorgersi di tutto!”.
Prima o poi arrivano e più tardi arrivano più elevata sarà la richiesta di compenso per ottenere (retroattivamente) il diritto alla sincronizzazione.
Attenzione! quanto sopra scritto vale per qualsiasi brano musicale, non solo per quelli famosi.
Morale? sempre meglio non correre rischi e sottoscrivere abbonamenti per uso di librerie musicali sicure o acquistare le singole licenze da chi garantisce licenze costruite su misura e adatte al territorio di emissione / competenza.
Preludio Music Library offre due pacchetti: il silver o in alternativa il silver+gold. A parte si possono acquistare i diritti di sincronizzazione per i cataloghi di musica classica.
Per maggiori informazioni visitate il sito Dirittodautore.it.

Sull’argomento suggerisco di leggere anche:
http://preludio.it/tutto-cio-che-dovete-sapere-sulla-musica-free-royalty/
– http://preludio.it/le-nuove-frontiere-della-pirateria/

Andrea Thomas Gambetti – andrea @ preludio.it
© Preludio s.r.l. Riproduzione Riservata

Posted on 27 febbraio 2014 in Senza categoria

Share the Story

About the Author

Back to Top