Il doppiaggio musicale de “Il Segreto di Babbo Natale”.

Il doppiaggio musicale de “Il Segreto di Babbo Natale”.
Nel novembre 2013 Preludio è stata incaricata da uno studio di doppiaggio di effettuare gli adattamenti e il doppiaggio musicale del film d’animazione  “Il Segreto di Babbo Natale”. E’ stata un’esperienza impegnativa, ma davvero fantastica! non solo per noi del Team Preludio, ma anche per i cantanti che abbiamo coinvolto.

In particolare per Paolo Bellodi del quintetto vocale Alti & Bassi, la voce cantata del protagonista, l’Elfo Bernard: “Era la prima volta che mi capitava di assistere a un turno di doppiaggio. Luca Semeraro, il direttore del doppiaggio, riteneva importante che io fossi presente almeno a una parte del lavoro di Simone D’Andrea, cioè il doppiatore ufficiale. In effetti è stato utilissimo, sono entrato nel personaggio,ne ho capito lo spirito e soprattutto ho visto in azione Simone, cosa che mi ha letteralmente impressionato per come riusciva a sottolineare alla perfezione ogni singola espressione o gesto. Quando è toccato a me sono entrato in cabina più consapevole e lusingato oltre che molto emozionato all’idea di dar vita al protagonista, anche se solo nelle sue parti cantate”.

Ma come si sono svolte le varie fasi di lavorazione?

Ecco una breve sintesi:

  • visione dei clip originali e degli spartiti musicali
  • casting delle voci
  • traduzione dei testi inglesi
  • adattamento in italiano e sync labiale
  • realizzazione delle parti melodiche singole di studio per i cantanti
  • studio individuale delle parti
  • recording
  • editing
  • post-produzione
  • pre-mix
  • mix 5:1

La prima fase ha consistito nel visionare con attenzione la versione originale del film, intitolato “Saving Santa”. Le parti musicali cantate erano 7, ma una di queste non era di primo piano e la produzione ha deciso di lasciarla nella versione originale.

La visione degli originali ha permesso di capire, con gli spartiti alla mano, quali fossero i punti su cui lavorare e quali fossero i personaggi coinvolti. Di conseguenza abbiamo stabilito di quanti cantanti/coristi ci fosse bisogno.

I personaggi erano, in ordine di apparizione (tra parentesi i cantanti)

– il piccolo Neville (Serena Clerici)

  • Bernard (Paolo Bellodi, Alti & Bassi)
  • Shiny (Silvia Villa)
  • Babbo Natale (Pietro Ubaldi)

In due canzoni, inoltre, era presente un coro per il quale abbiamo ritenuto di convocare 3 voci femminili e due maschili (Simona Ceccarelli e Milena Macchini dei Quattrottave, Marlene De Giovanni e Alberto Schirò e Andrea Thomas Gambetti degli Alti & Bassi).

Una volta ricevuta la traduzione dei testi originali, capendo quindi anche il senso delle canzoni in rapporto alla sceneggiatura del film, abbiamo iniziato ad effettuare gli adattamenti musicali.

Il lavoro è stato svolto in due fasi: durante la prima il sottoscritto ha effettuato una prima stesura. Nella seconda fase, assieme a Luca Semeraro (direttore di doppiaggio e autore dei dialoghi italiani), abbiamo finalizzato il tutto a 4 mani verificando ogni singolo dettaglio di sync. Nel mio lavoro di adattamento dei testi ho seguito dei criteri molto precisi: in primo luogo ho fatto il possibile per rispettare la melodia originale nonché la metrica ritmica stabilita dal compositore originale (Grent Olding). In secondo luogo, poiché l’inglese è ricco di parole tronche e in italiano si rischia di essere banali, ho fatto in modo di individuare termini in italiano che ben si adattassero al senso della canzone, senza che apparissero troppo appiccicati sopra. Infine, verificando a video il labiale dell’animazione, ho modificato tutte quelle frasi nelle quali fosse d’obbligo rispettare il labiale delle lettere U, O, A finali.

Devo ringraziare Luca Semeraro per la pazienza nei mie confronti, dato che i suoi spunti creativi venivano spesso da me bocciati in quanto non rispettosi della metrica. Ma soprattutto devo ringraziarlo per tutti quei giorni (e quelle notti!) passati assieme, anche se a volte distanti perché collegati via mail o via Skype, durante i quali mi ha dato fiducia e mi ha consentito, grazie alla sua professionalità, di vivere una fantastica esperienza.

Successivamente Preludio ha pensato a correggere la metrica degli spartiti, riadattata ai nuovi testi in italiano, e a realizzare, grazie a Simone Pavan, nostro sound engineering e musicista, dei file mp3 con le melodie da consegnare a tutti i cantanti coinvolti. In questo modo hanno avuto il tempo, dal giorno della ricezione dei file fino al giorno della registrazione, di studiarsi le parti con i testi davanti.

Non è stato così semplice, in realtà. I giorni di studio sono stati veramente pochi e durante le fasi di lavorazioni è capitato spesso di apportare diverse modifiche in corsa. Anche perché spesso l’illuminazione della buona idea poteva arrivare dopo alcuni ripensamenti. Ho sempre sostenuto, non a caso, che “la creatività è frutto di un lavoro di ricerca” e quasi mai si riduce a improvvisazione, cioè alla prima cosa che ti viene in mente.

Approvati in via definitiva i testi e studiate le singole parti, è giunto il momento di registrare. Il tutto è avvenuto nell’arco di 3 giorni, da giovedì 14 novembre 2013 a lunedì 18. Abbiamo iniziato con Simona Ceccarelli del gruppo vocale dei Quattrottave, che ha cantato una parte di soprano dei cori. A seguire Paolo Bellodi, che aveva il compito più impegnativo: quello di dar voce al protagonista del film con interventi in ben 5 canzoni su 6. Un brano estremamente complesso ritmicamente era assegnato a Shiny e la produzione ha ritenuto di affidarlo alla stessa doppiatrice, cioè Silvia Villa, che è stata bravissima. Dopodiché abbiamo registrato Marlene De Giovanni, in arte “Marhea”, le due voci maschili con il sottoscritto e Alberto Schirò degli Alti & Bassi e in seguito Milena Macchini, anch’essa dei Quattrottave. Infine abbiamo chiuso con il doppiatore di Babbo Natale, Pietro Ubaldi, che ha data veramente il meglio di sé in un brano estremamente dolce e cantabile. Di fatto le registrazioni si sono chiuse venerdì 22 novembre, con l’incisione di Serena Clerici che ha cantato la tenera canzone iniziale del film impersonando il piccolo Neville. Si è giunti così tardi all’incisione in quanto nei giorni precedenti avevamo effettuato diversi provini con bambini, senza però ottenere un risultato che fosse soddisfacente.

Nel periodo che intercorreva tra una registrazione e l’altra abbiamo effettuato la scelta delle prese, la post produzione e un pre-mix di massima per essere approvato dal cliente.
Il mix vero è proprio è stato effettuato in 5:1 presso lo studio di doppiaggio, con la nostra direzione artistica sul posto.

In definitiva, per Preludio è stata una grande responsabilità, ma anche un grande onore aver partecipato a un progetto nel quale la musica era una componente molto importante. La soddisfazione dei nostri cliente, come sempre, è la migliore ricompensa per la passione con cui il nostro team affronta ogni produzione.

CREDITS

Film: Il Segreto di Babbo Natale

Produzione: CMG Group

Distribuzione: Moviemax

Doppiaggio: Studio PV Milano

Direzione di doppiaggio: Luca Semeraro

Per le musiche:

Direzione artistica: Preludio

Adattamenti musicali: Andrea Thomas Gambetti e Luca Semeraro

Recording, editing e post: Simone Pavan (Preludio)

Mix 5:1: Studio PV

Interpreti:

Bernard, Paolo Bellodi

Shiny, Silvia Villa

Piccolo Neville, Serena Clerici

Babbo Natale, Pietro Ubaldi,

Cori, Simona Ceccarelli, Milena Macchini, Marlene De Giovanni, Andrea Thomas Gambetti, Alberto Schirò.

Posted on 23 dicembre 2013 in Senza categoria

Share the Story

About the Author

Back to Top